Come vestirsi dall’osteopata

Scommetto che devi fare una visita dall’osteopata e non sai cosa indossare. Ho indovinato?

Niente paura, leggendo fino alla fine questo articolo scoprirai come vestirsi per andare dall’osteopata.

E’ una domanda che ricevo spesso da chi prenota per la prima volta una visita osteopatica nel mio studio di Osteopata a Imola.

Ma se stai leggendo questo articolo molto probabilmente te lo sarai chiesto anche tu, perchè avrai sentito parlare dei benefici dell’osteopatia e di cosa cura l’osteopata e ti sarai pure convinto/a a prenotare una visita osteopatica.

Ti anticipo che per andare dall’osteopata devi indossare un abbigliamento adatto, sia per permettere all’osteopata di fare bene il suo lavoro, sia per evitarti una visita osteopatica imbarazzante.

Durante la visita, infatti, l’osteopata ha bisogno di osservare, toccare e muovere con facilità il corpo del paziente, di conseguenza è consigliato indossare abiliti comodi per andare dall’osteopata, dal chiropratico o dal fisioterapista.

Entra nel mio SHOP

Accedi gratuitamente ai migliori rimedi naturali (che funzionano davvero) contro il mal di schiena, la cervicale, il benessere intestinale o altri disturbi comuni.

Osteopata: chi è e cosa fa

L’osteopata è un professionista sanitario che, attraverso delle manipolazioni specifiche dei tessuti corporei, si occupa di ristabilire la corretta mobilità di ossa, muscoli, legamenti e tessuto connettivo nei diversi piani dello spazio.

A differenza di altri specialisti l’osteopata non si focalizza solo sul sintomo doloroso, ma cerca di capirne la causa scatenante e quindi di risolvere il problema alla radice.

10 milioni di italiani vanno dall’osteopata. 1 su 3 su consiglio del medico curante.

Le abilità palpatorie di un osteopata sono molto sviluppate, egli apprende queste capacità durante gli anni di studio, ma soprattutto attraverso la pratica costante sui propri pazienti.

Questo tipo di approccio innovativo fa sì che molto spesso con una visita osteopatica tu riesca a curare un dolore o un fastidio che nessun altro specialista è stato in grado di risolvere.

Trovata la causa scatenante, l’osteopata la cura utilizzando tecniche specifiche di osteopatia e terapia manuale.

Le manovre osteopatiche non sono pericolose, hanno poche controindicazioni e includono:

  • movimenti attivi, cioè fatti dal paziente
  • movimenti passivi, come le manipolazioni dei tessuti corporei e i cosiddetti thrust articolari (dei movimenti ad alta velocità e di piccola ampiezza, che spesso producono il classico “crack“).

Le tecniche manuali hanno lo scopo di ripristinare la corretta mobilità tra i distretti corporei muscolare, scheletrico e viscerale.

L’approccio viscerale, neonatale pediatrico, strutturale e craniosacrale fanno parte della cassetta degli attrezzi di ogni bravo osteopata che si rispetti.

Sempre più italiani decidono di rivolgersi ad un osteopata per cercare una soluzione ai loro problemi di salute o per prevenirli, il 70% di essi ci va per i dolori muscolo-scheletrici e il 90% si dichiara molto o abbastanza soddisfatto.

osteopata
L’osteopatia è un’ottima arma per la prevenzione ed il mantenimento dello stato di salute.

Come vestirsi dall’osteopata?

Fatta questa doverosa premessa puoi già ben capire come vestirsi dall’osteopata: è fondamentale indossare un abbigliamento consono che permetta a te di non imbarazzarti ed al terapeuta di non trovare ostacoli durante la visita osteopatica.

Nella prima fase del trattamento osteopatico (quella di valutazione) l’osteopata ha bisogno di osservare il corpo del paziente nella sua totalità, quindi potrebbe chiederti di togliere la maglia o il pantalone per valutare meglio la tua postura.

Già in questa fase puoi ovviare all’imbarazzo indossando pantaloncini (o leggings) e T-shirt o canotta.

visita osteopata cosa indossare
A true story. Fonte: Instagram @sososteopata

Successivamente passerà alla fase dei test di mobilità articolare e quindi il tuo corpo deve essere libero di muoversi e non costretto in guaine elastiche o in abiti da sera.

Infine alla manipolazione osteopatica, attraverso tecniche manuali che andranno ad agire sui tessuti molli e sulle articolazioni del tuo corpo.

Affinchè osservazione, palpazione e manipolazione osteopatica risultino efficaci, è indispensabile che nessuna parte del corpo del paziente sia costretta all’interno di indumenti scomodi o troppo stretti (come jeans o corsetti), ma soprattutto che ogni parte del corpo sia libera di muoversi.

visita osteopata cosa indossare
L’abbigliamento adatto per una visita osteopatica deve essere comodo e concedere libertà di movimento.

Visita osteopata cosa indossare?

La parola d’ordine è COMODITA’, per garantire la massima libertà di movimento sia a te che all’osteopata.

Dall’osteopata devi indossare abiti comodi che consentano al terapista di lavorare sul corpo e sui suoi movimenti senza ostacoli durante la visita. 

I migliori vestiti da indossare per andare dall’osteopata

Scopri l’abbigliamento giusto da indossare dall’osteopata.

abbigliamento-osteopata-donna

Leggings da donna

top canotta sportiva donna

Canotte da donna

shorts-sportivo-donna

Pantaloncini da donna

pantaloncino-sportivo-uomo

Pantaloncini da uomo

canotta uomo

Canotte da uomo

abbigliamento-osteopata-uomo

Termico da uomo

Jeans? No, grazie

Tutti noi passiamo la vita in jeans perchè molto comodi e versatili, outfit adatto a tutte le occasioni, ma non per una visita osteopatica.

Il jeans, infatti, ha una struttura rigida che non garantisce la piena mobilità del corpo e rende difficile l’esecuzione di alcune tecniche osteopatiche. Meglio leggings o pantaloni di cotone.

Stesso discorso vale per lana, velluto e pelle sintetica.

E’ assolutamente normale “restare in mutande” dall’osteopata

La biancheria intima, infatti, si presta benissimo al lavoro dell’osteopata, perchè consente un contatto ottimale col corpo del paziente e, allo stesso tempo, un’ampia libertà di movimento al terapista per l’esecuzione delle tecniche osteopatiche.

Mutande o boxer per gli uomini, reggiseno e slip per le donne sono il top. Anche canotta e pantaloncini/leggings vanno benissimo, non devi per forza denudarti dall’osteopata.

Non sempre è necessario togliere le calze, ma sarebbe meglio evitare collant o guaine elastiche.

Anche il costume da bagno sia per l’uomo che per la donna può essere un’opzione meno “intima” e imbarazzante.

come vestirsi dall'osteopata
Portando pantaloncini e T-shirt o canotta non sbagli mai.

E i bambini come devono vestirsi?

Chi li accompagna alla visita osteopatica (si perchè per i pazienti minorenni è consigliato un accompagnatore) dovrà far indossare loro indumenti facilmente rimovibili e comodi per agevolare l’esecuzione del trattamento osteopatico.

Sicuramente questa cosa non farà piacere al tuo partner, ma è assolutamente normale “restare in mutande” dall’osteopata.

Hai provato con la pistola massaggiante?

Una pistola per massaggio muscolare può aiutarti con le contratture.

Una dritta per non rendere la visita osteopatica imbarazzante

Capisco che molti di voi non si sentirebbero a proprio agio a spogliarsi di fronte ad una persona conosciuta pochi minuti prima, quindi per non imbarazzarsi dall’osteopata ed evitare una situazione di disagio che potrebbe minare l’efficacia del trattamento, puoi optare per indossare pantaloncini e canotta o top sportivo, che garantiscono un’adeguata mobilità e un minore livello di imbarazzo.


Conclusioni

Spero di averti aiutato a capire come vestirsi per andare dall’osteopata.

Non serve per forza rimanere in mutande e reggiseno, ma per una visita osteopatica va benissimo indossare pantaloncini e T-shirt o canotta.

Per questo articolo è veramente tutto, spero di aver fatto qualcosa di buono per te e non averti fatto perdere del tempo sul mio blog inutilmente.

Prima di andare, però, c’è una cosa (anzi 3) che TU puoi fare per me se hai apprezzato il mio lavoro:

  • Condividi l’articolo sui tuoi social o inviandolo a chi potrebbe aver bisogno di queste informazioni
  • Lascia una recensione sui miei profili social, comunicando al mondo la tua esperienza
  • Offrimi un caffè

Cerchi un osteopata a Imola?

Se hai letto questo articolo potrebbe interessarti

Osteopatia Cranio Sacrale: perchè l’osteopata ti mette le mani in testa?

L’osteopatia cranio sacrale è una terapia in cui l’osteopata ti mette le mani sulla testa ed effettua delle pressioni o dei movimenti strani, con lo scopo di valutare la funzionalità del sistema cranio-sacrale. Il trattamento osteopatico craniosacrale è un approccio semplice e delicato ma estremamente efficace, che può essere benefico per un’ampia quantità di patologie…

Dal colon irritabile al reflusso. Tutti i benefici dell’Osteopatia Viscerale

L’osteopatia viscerale si occupa di tutte le disfunzioni e i disturbi legati principalmente all’apparato digerente, respiratorio ed uro-genitale, come asma, gastrite, stipsi o colon irritabile, dolore pelvico e mestruale. L’osteopatia è una professione sanitaria che cura disfunzioni di mobilità dei tessuti corporei, di conseguenza l’osteopata è conosciuto più che altro per le sue abilità nel…

Questo articolo presenta prodotti che si possono acquistare online su Amazon o su altri e-commerce. Ogni volta che viene fatto un acquisto attraverso uno dei link presenti in pagina, sososteopata.it potrebbe ricevere una commissione da Amazon o dagli altri e-commerce citati. I prezzi e la disponibilità dei prodotti non sono aggiornati in tempo reale e potrebbero subire variazioni nel tempo, ti invitiamo quindi a verificare disponibilità e prezzo su Amazon e/o su altri e-commerce citati.

Articolo di
Alessandro la Torre
Alessandro la Torre
Specialista in Osteopatia, Posturologia e Terapia manuale. Appassionato di alimentazione, salute e benessere. Info e prenotazioni: [email protected]
Ti è piaciuto questo contenuto? Allora fammelo sapere mettendo un like, condividendolo o lasciando una recensione

Mi chiamo Alessandro e sono un Osteopata specializzato in Posturologia. Negli anni ho ideato un metodo per la gestione del dolore basato su osteopatia, esercizio fisico e stile di vita corretto.

Cerca nel sito
Seguimi su
Potrebbe interessarti
Categorie
Lascia un commento
Leggi anche
strappo muscolare polpaccio
4 rimedi veloci per curare (e prevenire) uno strappo muscolare

Lo strappo muscolare è una lesione che causa la rottura di alcune fibre che compongono il muscolo. La causa è spesso un allungamento eccessivo del muscolo “a freddo” che non è stato preparato adeguatamente a compiere quel movimento, o un eccessivo carico muscolare. Lo strappo muscolare è una lesione piuttosto grave causata da: Contratture, stiramenti e strappi sono lesioni muscolari molto frequenti negli sportivi, ma che hanno dei sintomi e tempi di recupero

Leggi »
3 consigli per scegliere la migliore pomata per contratture muscolari

La contrattura muscolare è una contrazione involontaria e dolorosa di uno o più muscoli, che diventano rigidi e ipertonici. Il tono muscolare aumenta tanto da da poterlo percepire al tatto (spasmo muscolare). Spesso questa condizione può essere anche molto dolorosa ed applicare delle creme o pomate antidolorifiche o antiinfiammatorie può diminuirne i sintomi. Tra i rimedi della nonna per le contratture muscolari più efficaci ci sono anche il massaggio decontratturante ed i miorilassanti naturali, che

Leggi »
miorilassanti naturali senza ricetta
6 Miorilassanti Naturali che puoi acquistare senza ricetta

I miorilassanti sono un tipo di farmaci che, come dice la parola stessa, hanno il compito di rilasciare la muscolatura tesa e dolorante grazie alle loro proprietà decontratturanti e rilassanti. Sono molto impiegati in medicina nei dolori cervicali, per il mal di schiena, per la mandibola dolorosa (o per chi soffre di bruxismo) e perfino prescritti ai pazienti affetti da fibromialgia. Nella maggior parte dei casi i miorilassanti vengono usati

Leggi »
Available for Amazon Prime